Scarafaggio Volante: Quali Sono le Specie? Nessuna valutazione ancora

Gli scarafaggi possono anche volare?

Quando si parla di blatte si ha a che fare con insetti decisamente disgustosi che , in linea di massima, effettuano ogni loro movimento strisciando. In pochi, però, sanno che gli scarafaggi possono anche volare.

Prima di scendere più nel dettaglio e di capire di cosa si tratta quando si parla di scarafaggi volanti e, soprattutto, come si fa a sconfiggerli, è bene precisare che gli scarafaggi sono a tutti gli effetti un ricettacolo di sporcizia che potrebbe causare non poche malattie. Basti pensare, ad esempio, al fatto che proprio questi insetti sono considerati la causa di malattie come la salmonellosi e di varia reazioni di natura asmatica.

In riferimento alla diffusione di tali scarafaggi in casa, oltre a sottolinearne la pericolosità, è utile tenere bene a mente che si può avere a che fare anche con esemplari volanti che non devono essere affatto sottovalutati. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di capire a che cosa ci si riferisce quando si parla, appunto, di scarafaggi volanti e quali sono le tecniche migliori per sconfiggerli.

Scarafaggi volanti: cosa sono e come scovarli

Per riuscire a scovare gli scarafaggi volanti è assolutamente fondamentale conoscerli nel dettaglio. In prima battuta, è bene precisare che gli scarafaggi che sono in grado di volare sono davvero pochissimi e, pertanto, non è affatto difficile individuarli. Addirittura, è utile anche dire che, nonostante alcune blatte siano dotate di ali, non sono capaci di volare e, dunque, strisciano come tutti gli altri scarafaggi. Quelle, invece, che ne sono capaci, volano coprendo distanze decisamente molto piccole.

Nel nostro Paese sono diffuse solo alcune tipologie di scarafaggi che sono: la blatta orientale altrimenti detta scarafaggio nero, la blatta germanica detta anche fuochista, la supella longipalpa e la blatta americana. Tra queste, però, solo la blatta cosiddetta americana ha la possibilità di volare seppur compiendo brevissimi tragitti. Di questa blatta c’è anche da dire che ha la possibilità di spostarsi decisamente molto velocemente sulle proprie zampe e che, pertanto, riuscire a catturarla non è affatto cosa semplice.

In realtà, anche la blatta denominata supella longipalpa ha delle piccole ali e effettua voli seppur decisamente brevissimi. Sia le blatte orientali che quelle germaniche, infine, sono dotate di ali ma non riescono a volare. Ad onor del vero, quella germanica riesce a volare solo ed esclusivamente per salvarsi in caso, ad esempio, di brusche cadute.

Blatte volanti: tutte le specie

In fatto di blatte volanti, però, è bene scendere ancora più nel dettaglio al fine di avere una panoramica più ampia.

Le blatte del Suriname, ad esempio, si possono trovare nel legno e sono causa di numerosi danni alla vegetazione. La loro lunghezza può variare tra 18 cm e 24 cm. In tal caso, i maschi hanno la possibilità di coprire brevissime distanze in volo.

La blatta australiana, invece, ha una lunghezza che varia da 23 cm fino a 35 cm e non ha la possibilità di volare al contrario della blatta fuligginosa che è molto comune degli USA, ha una lunghezza di 38 mm e è particolarmente abile nel compiere ogni genere di spostamento utilizzando proprio le ali.

Per quanto riguarda, poi, le blatte asiatiche, oltre a specificare che si ha a che fare con esemplari lunghi da 13 mm fino a 16 mm, è importante accendere i riflettori sul fatto che si tratta di esemplari molto abili nel volo. Le altre tre specie di blatte sono quelle del legno, quelle verdi e quelle giganti.

Gli esemplari di blatta del legno variano da 13 mm fino a 30 mm, dipendentemente dal sesso. Le femmine hanno delle ali molto piccole e a volare sono solo i maschi. Le blatte verdi, invece, sono più grandi. Addirittura, le femmine possono raggiungere anche i 24 mm e possono facilmente volare. Le blatte giganti, infine, hanno la possibilità di raggiungere i 10 cm di lunghezza e con le ali aperte possono raggiungere i 18 cm. Un dettaglio interessante riguarda il fatto che le blatte piccole, dette anche ninfe, sono decisamente simili alle blatte adulte ma hanno una dimensione decisamente più piccola e non hanno la possibilità di volare poiché non sono dotati di ali.

Come fanno gli scarafaggi a volare

Tra le curiosità in merito al volo degli scarafaggi c’è il fatto che essi volano utilizzando una sola ala, nonostante ne abbiano ben due. Le loro ali posizionate nella parte più esterna sono molto robuste e hanno il compito di proteggere lo scarafaggio. In genere, si tratta di ali che hanno il medesimo colore del corpo e che quando non sono utilizzate sono ad esso aderenti. Quelle che servono per volare, invece, sono piccolissime e si trovano al di sotto delle suddette ali esterne.

Come ben chiarito in precedenza, non tutte le blatte hanno la possibilità di volare e quelle che riescono a farlo, coprono solo brevissime distanze. Ciò è legato molto semplicemente al fatto che le blatte sono molto più grandi delle ali di cui sono dotati e che, dunque, è decisamente molto difficile per loro riuscire a spostarsi in maniera agevole attraverso di loro. Inoltre, è molto utile specificare che le zampe si muovono decisamente molto velocemente e che consentono alle blatte di muoversi addirittura 50 volte più rapidamente rispetto alle ali.

Come eliminare lo scarafaggio volante

Quando si ha a che fare con lo scarafaggio volante la prima cosa da fare è riuscire a rendere ogni genere di ambiente non attraente. In buona sostanza, basta riuscire ad eliminare ogni genere di fonte di cibo al fine di togliere gli alimenti agli scarafaggi in questione. Inoltre, dovrebbero essere eliminati tutti i liquidi cosiddetti permanenti. Gli avanti, inoltre, dovrebbero essere riposti in vari contenitori rigorosamente sottovuoto e la spazzatura deve essere svuotata in maniera regolare. In linea di massima, poi, è opportuno tenere a mente che le blatte crescono in ambienti niente affatto puliti. Sia la casa che gli uffici, dunque, devono essere liberi da ogni genere di residuo di cibo, anche se per animali. Anche il disordine potrebbe essere una condizione ideale per il proliferare delle blatte. In ultimo, è bene precisare che proprio lo scarafaggio volante ama moltissimo i luoghi particolarmente bui e umidi. Per questo motivo, è bene tenere sotto controllo sia le tubature che i tombini e riparare tutte le fessure presenti nel battiscopa, nei muri e negli armadi.

Se la prevenzione non dovesse bastare, l’unica cosa da fare per riuscire a combattere le blatte, bisognerà far intervenire una ditta specializzata, appunto, in disinfestazioni. Solo in questo modo, si avrà la possibilità di ottenere un risultato rapido ed efficace. A questo punto, appare chiaro che il rischio delle blatte è sempre dietro l’angolo. Per tale ragione, è bene fare sempre moltissima attenzione in modo tale da ridurlo al minimo.

Eliminarlo in maniera definitiva è a dir poco impossibile. Al contrario, si ha la possibilità di riuscire a combatterlo, mettendo in pratica qualche piccolo accorgimento come, ad esempio, eliminare le briciole dalle dispense, areare armadi e cassetti, anche se poco utilizzati e riuscire a tenere in ordine eventuali lettiere.

Le ditte specializzate hanno la possibilità di intervenire utilizzando strumenti professionali capaci sia di individuare ogni genere di scarafaggio volante che di eliminarlo molto rapidamente ed in maniera efficace

Di ditte specializzate ce ne sono moltissime e, pertanto, non c’è che l’imbarazzo della scelta. L’unica cosa da fare è quella di specificare le proprie necessità in modo tale da consentire al professionista di mettere in campo la strategia migliore per eliminare il complesso problema delle blatte in casa o, più in generale, in ogni genere di ambiente.

Lascia una valutazione!