Uova di Scarafaggio: Come Eliminarle?

Quando si è alle prese con la lotta agli scarafaggi, la prima e più importante cosa di cui bisogna tenere conto sono le uova.

uova di scarafaggi

Proprio le uova di scarafaggio, infatti, rappresentano un problema decisamente complesso a cui fare fronte. Come è facile intuire, il tempismo in questi casi è davvero fondamentale e, pertanto, la prima e più importante cosa da fare è riuscire ad intervenire in tempo, in modo tale da eliminare il problema alla radice.

Un concetto di cui si deve tenere bene conto riguarda il fatto che gli insetti non sono solo fastidiosi alla vista ma, al contrario, rappresentano un vero e pericolo sia per l’igiene che, più in generale, per la sicurezza.

Basti pensare, ad esempio, al fatto che gli scarafaggi, in genere, attaccano il cibo e sono in grado di trasmettere varie tipologie di malattie. Insomma, la presenza di scarafaggi in casa è una problematica che non deve essere affatto resa alla leggera.

CONTATTA IL DISINFESTATORE PIÙ VICINO A TE!
disinfestatore-eco

Come individuare le uova di scarafaggio?

La cosa più importante in assoluto è il riconoscimento del problema. Se si è avvistato qualche scarafaggio girare per casa è lecito ipotizzare che siano state deposte alcune uova.
Ovviamente, la prima azione da mettere in campo è l’eliminazione degli scarafaggi in questione in modo tale da evitare che continuino a deporre le proprie uova. A tale riguardo, è bene precisare che riuscire a scovare le uova non è affatto semplice.

Gli scarafaggi, infatti, fanno molta attenzione e, in linea di massima, tendono a deporre le proprie uova in luoghi difficilmente trovabili. Ciò vuol dire che imbattersi nelle uova di scarafaggio non è affatto semplice.

Trovarle, però, non è e del tutto impossibile a patto che si sappia bene come sono fatte. Per prima cosa, è bene precisare che si sono diverse tipologie di uova e che esse variano dipendentemente dallo scarafaggio che le ha deposte.

Le più infestanti sono, senza alcun dubbio, le blatte orientali ma anche le americane e la cosiddetta blattella germanica. In tutte e tre le tipologie c’è una caratteristica facilmente riconoscibile: le uova vengono deposte in un particolare involucro che prende il nome di ooteca. In buona sostanza, si tratta di una particolare sacca in cui si trovano da 40 fino a 50 uova.

Ogni scarafaggio femmina ha la possibilità di deporre addirittura fino a ben 60 ooteche. Per tale ragione, il numero degli scarafaggi cresce in maniera a dir poco esponenziale in brevissimo tempo. Bastano, ad esempio, sono due scarafaggi femmina per dare forma ad una vera e propria invasione in piena regola.

Uova di scarafaggio più comuni nel nostro Paese

Come accennato poco sopra, le blatte orientali, quelle americane e quelle germaniche sono le più diffuse nel nostro Paese. Per quanto riguarda la tipologia orientale, le uova si trovano dentro un’ooteca di colore marrone molto scuro, con una forma asimmetrica che può essere lunga pressappoco 0,9 cm. Questa tipologia di blatta arriva a deporre circa 8 ooteche e, in genere, preferisce luoghi caldi, bui e relativamente vicini a una qualche tipologia di fonte di cibo.

  • Quanto ci mettono a schiudersi le uova di scarafaggio?

Per schiudersi tali uova ci mettono da 37 fino a 81 giorni. Trascorso questo periodo, il testimone passerà alle cosiddette ninfe la cui fase dura da 24 fino a 140 settimane. Dopodiché, gli insetti potranno a loro volta riprodursi.

Ooteca di Blatta Orientalis

Uova di Scarafaggio: Come Eliminarle?

Ooteca di Blattella Germanica

ooteca

Ooteca di Blattella Germanica

Uova di Scarafaggio: Come Eliminarle?

Per quanto riguarda la blattella germanica, l’ooteca è leggermente più piccola. La lunghezza, infatti, è di soli 0,6 cm. In ogni caso, è decisamente ben visibile anche grazie al colore marrone lucido. All’interno di questa ooteca ci sono, poi, 40 uova. A tale riguardo, è opportuno tenere conto del fatto che ogni femmina può addirittura deporre fino a 6 ooteche all’anno. A differenza della blatta orientale, quella germanica ama le crepe e le fessure. La schiusa avviene generalmente entro 15/35 giorni e gli stadi ninfali sono 7. Solo dopo 31 settimane, poi, l’insetto ha la possibilità di riprodursi.

Le blatte americane, invece, hanno un tipico colore marrone scuro, sono molto ben modellate e sono simmetriche. La loro lunghezza è di 0,8 cm e, dunque, sono molto facilmente individuabili. Le uova che possono essere contenute in questa ooteca sono 16.

Il problema, però, è che ogni femmina riesce addirittura a deporre un’ooteca ogni 7 giorni. In merito al luogo, in genere quello scelto è molto ben nascosto oltre che particolarmente protetto.
Le ooteche che possono essere individuate variano da 15 fino addirittura a 90.
Ogni uovo si schiude dopo 29/58 giorni e per diventare effettivamente fertile devono trascorrere dai 9 ai 13 stati cosiddetti ninfali. In pratica, devono passare da 22 fino a 139 giorni.

Come ben chiarito poco sopra, riuscire ad individuare le ooteche non è affatto cosa semplice e confondersi è semplicissimo. Partire analizzando i luoghi in cui potrebbero essere deposte, però, rappresenta un ottimo inizio per ottenere un esito positivo. Cantine, armadi, soffitte, cassetti: in genere, è proprio qui che gli scarafaggi decidono di deporre le proprie uova in attesa della schiusa.

Come eliminare le uova di scarafaggio?

Se riuscire a scovare le uova di scarafaggio è una vera e propria impresa, altra impresa di non poco conto è quella di eliminarle definitivamente dalla propria casa.

In prima battuta, è bene precisare che bisognerebbe stare il più possibile alla larga da ogni genere di soluzione fai-da-te. I metodi classici che vengono utilizzati per eliminare gli scarafaggi tradizionali purtroppo non hanno alcun genere di ripercussione sulle uova e, pertanto, il rischio è di dover fare i conti con una vera e propria invasione.

Se si ha davvero intenzione di eliminare le uova in maniera definitiva, l’unica cosa da fare è quella di procedere con una vera e propria disinfestazione che deve essere effettuata in due fasi: prima spostando le ooteche da luogo in cui si trovano e, solo dopo, distruggendole, al fine di impedire che la schiusa possa avvenire. A non dover essere trascurata, poi, è la pulizia del luogo in cui si trovano le ooteche in questione. Tale ambiente, infatti, deve essere disinfestato alla perfezione in modo tale da evitare di dover fare i conti con qualche strascico.

Dipendentemente dall’entità del problema, è utile anche prendere in considerazione l’idea di contattare una ditta specializzata in disinfestazioni per risolvere il problema in maniera rapida ed efficace.

Adesso che gli scarafaggi e le loro uova non hanno più segreti, l’unica cosa da fare è tenere gli occhi bene aperti, soprattutto nei luoghi in cui non si è soluti guardare. A tale proposito, potrebbe essere interessante soffermarsi in merito al fatto che gli scarafaggi sono soliti depositare le uova, ad esempio, nei cassetti non utilizzati da molto tempo o negli armadi chiusi. L’idea, dunque, è che vadano alla ricerca di luoghi in cui le uova possano schiudersi del tutto indisturbate.

L’individuazione delle uova è a dir poco fondamentale e, proprio per questo motivo, tale fase deve essere portata a termine con la maggior scrupolosità possibile. Anche solo dimenticando un uovo di scarafaggio, si potrebbe essere costretti a dover ricominciare da capo, dando forma ad un vero e proprio cortocircuito. Difficile da sanare. Basti pensare al fatto che un solo uovo potrebbe scatenare un’invasione di scarafaggi in piena regola. Un’ultima cosa: quando si parla di scarafaggi, la prevenzione è un argomento che non deve essere assolutamente sottovalutato. Solo cercando di prevenire le invasioni degli scarafaggi si ha la possibilità di evitare di doversela vedere con le uova.

L’igiene è il primo e più importante elemento che non deve essere affatto dimenticato. Qualche accorgimento, poi, vale sempre la pena tenerlo a mente. Le dispense, ad esempio, dovrebbero essere sempre in ordine e i cibi ben chiusi. Ciò al fine di evitare che eventuali scarafaggi possano riuscire a trovare del cibo per poter sopravvivere e, addirittura, riprodursi. A questo punto, non resta altro da fare che dare il via alla caccia delle uova di scarafaggio in maniera razionale e tenendo conto di tutte le indicazioni fornite. Solo così si avrà la possibilità di porre fine alle intrusioni casalinghe da parte di ospiti decisamente inattesi.

Lascia una valutazione!