Scarafaggio.it

Il portale per la disinfestazione completa dagli scarafaggi

Scarafaggio.it è la soluzione che stai cercando per i tuoi problemi di infestazioni.

Contattaci
scarafaggio

Scarafaggi e blatte: cosa sono e quali sono le differenze

Con i due termini blatta e scarafaggio, seppur ben distinti, in realtà ci si riferisce alla stessa tipologia di insetto. Appartenenti all’ordine dei Blattoidei, le specie di scarafaggio individuate sono circa 4500, diffuse nella quasi totalità del globo grazie alla forte capacità di adattamento alle più disparate condizioni ambientali.

800593874
FASE
Cosa Sono le Blatte?
blatta comune
Foto di Blatta Comune.

Questa è la prima domanda che deve porsi chi desideri avere maggiori informazioni su questi insetti, per comprenderne le abitudini di vita ed evitare fastidiose infestazioni nei propri ambienti di vita o di lavoro.

Si tratta di insetti infestanti diffusi in tutte le parti del mondo, fatta eccezione per i luoghi caratterizzati dalla presenza di temperature estremamente basse: per questa ragione – per la loro difficoltà a sopravvivere e riprodursi al freddo – è difficile trovarli in alta montagna, oltre che nelle aree fredde del pianeta.

Esistono, come abbiamo detto, diversi tipi di blatta, o scarafaggio. In Italia, le specie che è più facile incontrare sono:

Blattella Germanica

blattella germanica
Conosciuta anche con il nome di Blatta Fuochista.

Blatta Americana

scarafaggio americano
Conosciuta anche come Periplaneta Americana.

Blatta Orientale

scarafaggio nero grande
Conosciuta anche come Scarafaggio Nero o Blatta Orientalis.
  • blatta americana o scarafaggio rosso, piccola ed estremamente invasiva;
  • blatta orientale, un po’ più grande e nera, riconoscibile per il corpo tozzo e le antenne molto lunghe.
  • scarafaggio marrone, detto anche blatta germanica.

Tutte queste specie di insetti infestanti hanno qualcosa in comune, per quanto riguarda il ciclo biologico e le abitudini di vita, ma ci sono anche delle caratteristiche che sono peculiari di ciascuna tipologia di blatta.

Gli scarafaggi, in generale, amano gli ambienti umidi e poco illuminati. Per questa ragione è facile trovarli sotto i mobili, negli angoli nascosti, dietro gli armadi e, in generale, negli anfratti meno raggiungibili delle nostre abitazioni. Alcune specie, ad esempio lo scarafaggio nero, non è in grado di sopravvivere a lungo senza la presenza di acqua, per cui tende a nidificare e a vivere direttamente nelle tubature e negli scarichi dell’acqua. Altri tipi di blatta, come lo scarafaggio rosso, si nutre di avanzi di cibo, per cui è molto più frequente trovarlo sotto i mobili della cucina, e tende a invadere i luoghi di lavoro che ospitano derrate alimentari. Sono animali con abitudini prevalentemente notturne: amando i luoghi bui, di solito non escono durante il giorno, ma diventano visibili durante la notte. La loro presenza può essere però sospettata se negli angoli delle stanze si vedono macchie non identificabili con facilità: potrebbero essere proprio escrementi di scarafaggio.

Si tratta di insetti non facili da debellare, perché vivono a lungo e possono deporre le uova frequentemente. In soli due mesi la larva diventa adulta e comincia a sua volta a deporre uova. Le uova di scarafaggio si trovano spesso in corrispondenza degli angoli delle case e ogni gruppo di uova può far nascere fino a una quindicina di nuovi insetti. Oltre a essere molto sgradevoli, gli scarafaggi sono anche pericolosi. Sono in grado, infatti, di contribuire alla trasmissione di alcune malattie, come salmonella, infezioni gastrointestinali, infestazioni da tenia. In condizioni estreme, possono portare anche epatite, febbre tifoidea e sono responsabili addirittura della diffusione della peste. Si tratta infatti di animali sporchi, che vivono in ambienti infetti e si nutrono di cibo che è potenzialmente veicolo di infezioni. Detto questo, si comprende perché è di grande importanza tenere lontani questi insetti dalle nostre case.

Blatta Americana: caratteristiche e ciclo biologico

La blatta americana è la specie di scarafaggio che ha le dimensioni maggiori tra quelle presenti in Italia. Il suo corpo infatti può avere una lunghezza media di circa 4 centimetri e presenta una colorazione rosso-giallastra. Gli esemplari femmina, così come nelle altre specie di scarafaggi, possiedono un corpo più largo rispetto ai maschi. Questa specie di scarafaggio è conosciuta anche con il nome di Blatta Rossa.

Diffusione della specie

Diffusa prevalentemente lungo il litorale tirrenico, la blatta americana predilige ambienti con temperature caldo-umide come, ad esempio, tombini, fognature e scarichi. Nonostante il suo nome suggerisca una provenienza dall’America, in realtà la specie è originaria dell’Africa Settentrionale ed è stata introdotta negli altri continenti veicolata dai carichi provenienti dal commercio marittimo.

Sebbene la specie sia dotata di ali, la blatta americana non risulta essere un abile volatore e pertanto è possibile localizzarla prevalentemente a terra. Inoltre, rifuggendo la luce, questa specie di scarafaggi è attiva soprattutto nelle ore notturne, quando gli esemplari escono dalle tane alla ricerca di cibo.

Ciclo biologico della Periplaneta americana

La periplaneta americana, raggiunta la maturità sessuale, depone circa 10 uova all’interno di ooteche. Dopo circa un mese e mezzo, le uova si schiudono, dando vita alle ninfe. Prima di trasformarsi in un esemplare adulto, la blatte attraversa una fase di sviluppo della durata di circa 6 mesi.

La durata media di vita di una blatta americana è di circa un anno, anche se in alcuni casi questa può raggiungere i tre anni di vita.

Di cosa si nutre la blatta americana?

L’alimentazione della Periplaneta americana è molto varia, trattandosi di una specie sostanzialmente onnivora. Fonte di cibo prediletta è rappresentata sicuramente da scarti di materiale organico, quali avanzi di cibo od organismi in putrefazione. Pertanto, prendersi cura della pulizia di locali rimuovendo residui di alimenti è il primo modo per prevenire un’infestazione di scarafaggi in casa.

Scarafaggio Nero Comune (Blatta Orientalis)

Lo scarafaggio nero, il cui nome scientifico è quello di Blatta Orientalis è una specie di insetti che ben si è adattata a vivere nelle zone temperate, resistendo anche a climi più freddi. La specie è originaria della Russia, così come suggerisce l’attributo orientalis.

Il corpo della blatta orientale è di coloro nero o bruno-nero ed ha una lunghezza di circa 2-3 centimetri. A distinguere gli esemplari maschi dalle femmine è innanzitutto la presenza di ali; se i maschi hanno ali ben sviluppate, le femmine possiedono piccole ali atrofizzate, poste nella parte posteriore del corpo.

Ciclo di vita e habitat dello scarafaggio nero

Lo scarafaggio nero vive in media due anni. Raggiunta la maturità sessuale, si riproduce durante tutta la durata dell’anno deponendo circa 15-18 uova all’interno di ooteche. Lo scarafaggio lascia cadere l’ooteca deposta all’interno di piccole fessure, dove successivamente avverrà la schiusa delle uova.

Dopo la schiusa, le ninfe dello scarafaggio comune completano il loro sviluppo in circa un anno, attraversando 13 stadi prima di raggiungere l’età adulta.

La blatta orientalis è bene abituata a vivere in stretta simbiosi con l’uomo, poiché è all’interno degli edifici domestici che trova facilmente riparo e fonti di cibo.

Come la maggior parte dei scarafaggi, anche questa specie si muove prevalentemente nelle ore notturne, rifuggendo la luce. Per tale motivo, la presenza di anche un solo esemplare durante il giorno è un chiaro segnale della presenza di un’infestazione.

Caratteristica peculiare della scarafaggio nero è quella di rilasciare uno sgradevole odore negli ambienti infestati e sulle superfici con le quali l’insetto è venuto a contatto. Ciò è causato dal rilascio di una sostanza secreta che viene rilasciata nell’ambiente.

Blattella germanica

Tra i tipi di scarafaggi diffusi nel nostro Paese, vi è anche la blattella germanica, specie comunemente conosciuta anche con i nomi di scarafaggio marrone o scarafaggio tedesco.

La blattella è originaria dell’Africa del nord e si è diffusa in tutta Europa a seguito dei carichi di merce giunti nei principali porti del Vecchio Continente. Prediligendo i luoghi caldi, la blattella nidifica e si nasconde nelle zone della casa più riscaldate e soggette ad umidità, quali ad esempio la cucina, le camera da letto ed i bagni.

Morfologia della Blattella Germanica

Questo tipo di scarafaggio di distingue dalle altre specie di blatta per le dimensioni più ridotte; lunga circa 1,5 centimetri, ha un corpo di colore bruno-giallo e zampe dotate di minuscole ventose, che le consentono di arrampicarsi lungo pareti e superfici verticali.

Ciclo di vita e riproduzione

Anche la blattella germanica depone le uova all’interno di ooteche; ciascuna di queste può contenere fino a 40 uova. Al momento della deposizione delle uova, la blattella germanica cova l’ovoteca per circa due giorni, mantenendola attaccata al corpo. Trascorsi questi, viene lasciata cadere all’interno di fessure o luoghi protetti. Dopo la schiusa, le ninfe completano il loro sviluppo in circa 1-2 mesi.

Una volta raggiunta la maturità sessuale, le gli esemplari femmina di blattella si riproducono dalle 4 alle 8 volte.

La blattella germanica è una specie di scarafaggio molto robusta e che ben si è adattata a vivere negli ambienti domestici; ciò comporta un numero di infestazioni di questa specie molto frequente all’interno di case, negozi e stabilimenti industriali.

Infestazioni

Con i due termini blatta e scarafaggio, seppur ben distinti, in realtà ci si riferisce alla stessa tipologia di insetto. Appartenenti all’ordine dei Blattoidei, le specie di scarafaggio individuate sono circa 4500, diffuse nella quasi totalità del globo grazie alla forte capacità di adattamento alle più disparate condizioni ambientali.

Con i due termini blatta e scarafaggio, seppur ben distinti, in realtà ci si riferisce alla stessa tipologia di insetto. Appartenenti all’ordine dei Blattoidei, le specie di scarafaggio individuate sono circa 4500, diffuse nella quasi totalità del globo grazie alla forte capacità di adattamento alle più disparate condizioni ambientali.

FASE

Come Prevenire un'Infestazione di Scarafaggi?

Si può evitare, però, che alcuni singoli insetti, i quali possono entrare in casa attraverso le fognature, colonizzino poi l’ambiente riproducendosi e dando il via a una vera e propria infestazione. Avere informazioni chiare sulle abitudini di vita degli scarafaggi è il primo passo.

Trattandosi di una specie onnivora, che può mangiare qualsiasi residuo di cibo, la pulizia degli ambienti è la parola d’ordine. Se non ci sono briciole e avanzi sotto i mobili e negli elettrodomestici, gli scarafaggi non troveranno di che cibarsi, e si allontaneranno. Amando i luoghi bui e poco raggiungibili, è poi importante far sì che nelle nostre case non ci siano crepe e anfratti in corrispondenza delle canaline elettriche o in corrispondenza di tubature e scarichi.

Chiudere tutto con cemento o stucco è molto importante per impedire l’accesso a questi odiosi insetti. I motivi della presenza di scarafaggi nella propria abitazione non sono tutti riconducibili a una scarsa igiene, perché, come abbiamo visto, gli insetti arrivano dall’esterno. Però, per evitare che infestino le stanze, la pulizia resta il modo migliore per prevenire il problema.

FASE

Come eliminare gli scarafaggi, una volta che hanno colonizzato una stanza o un capannone?

I rimedi contro le blatte consistono essenzialmente nel chiudere le vie di accesso, nel creare condizioni poco ospitali ed eventualmente nell’utilizzo di sostanze chimiche in grado di ucciderli.

nido blatte - Scarafaggi e Blatte: Cosa Sono e Come Eliminarli
Un nido di blatte

Tra i consigli da dare a chi si chiede come eliminare le blatte, il primo riguarda la pulizia accurata dell’ambiente.
Spostare i mobili, raggiungere con una sanificazione efficace anche gli angoli più difficili da pulire è la prima cosa indispensabile da fare. In questo modo si scopriranno gli insetti, si elimineranno le uova e si toglieranno i residui di sporco e di cibo che fanno da nutrimento alle blatte.
Se però questo non basta, allora serve un intervento risolutivo di tipo professionale. Chiamando un servizio di disinfestazione, si potrà ottenere un preventivo e valutare il costo di una disinfestazione dagli scarafaggi.

Quanto Costa una Deblattizzazione?

Consulta le pagine dedicate ai prezzi della deblattizzazione e chiama subito per parlare con un disinfestatore vicino a te!

Per una disinfestazione da blatte, il costo varia in base all’ampiezza dei locali da sanificare, alla loro raggiungibilità e alla gravità della situazione. Anche per questo, oltre che per gli importanti rischi per la salute a cui abbiamo accennato in precedenza, è importante intervenire il prima possibile.

Per disinfestare le blatte, le imprese specializzate potranno impiegare insetticida per scarafaggi. La disinfestazione delle blatte con prodotti di questo tipo avviene tramite l’utilizzo di trappole per scarafaggi.

disinfestatore-eco

Richiesta Preventivo

Consulenza telefonica specializzata e supporto per ogni esigenza.

Copyrigths © 2018 scarafaggio.it | Powered by IMPRENDO - P.I. 12438431004 | Privacy e Cookie Policy
 
 
CHIAMA SUBITO 800593874
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800593874